Today outfit, mi sento un po’ Lady Oscar

Today outfit, mi sento un po' Lady Oscar
Il mio outfit di oggi è molto comodo e pratico ma con un tocco rock e chic, come piace a me.
La camicia è in seta con ruches, acquistata da Diffusione Tessile, la indosso sia sui pantaloni per un look “maschile”, di tendenza anche quest’anno, molto casual ma chic, sia con gonne a tubino e vita alta, per un look più classico ed elegante, abbinandoci delle scarpe a decolletè;
Il leggings è semplice in cotone, da Tezenis;
Il bomber in vera pelle è della Guess, molto pass-par-tout, io lo adoro;
Gli stivaletti in camoscio camouflage sono Albano, comodissimi e molto di tendenza, ottimi per look da giorno casual;
La mia borsa è in vera pelle, con catene e borchie, Pulicati;
Gli occhiali con lenti a specchio sono un must have di questa stagione, i miei sono modello aviator dell’Italia Independent.
Annunci

Today outfit, real leather question

Today outfit, real leather question
Questo è l’outfit che ho scelto stamattina per uscire, l’immagine non è proprio identica ai vestiti che ho realmente, infatti, la mia maglietta dei Rolling Stones ha la bandiera dell’Inghilterra sulla lingua e il mio giubbino non ha la cintura e i miei stivaletti oltre alle borchie hanno dei veri Swarovsky.
Entriamo nel dettaglio, la maglietta è della Calliope, in cotone, 15 euro circa; il leggings è Tezenis 9,90 euro; il giubbino è di finta pelle ed è della Phard, costava 89,90 euro, ma l’ho pagato all’outlet 27 euro; gli stivalletti sono Albano, 190 euro e la borsa non ha alcuna marca, l’ho presa in un negozietto per 20 euro, è di ecopelle.
Il look nel complesso è molto easy e carino, comodo e primaverile, però quando sono uscita mi sono sentita un po’ a disagio, era la prima volta che mettevo il giubbino, era anche la prima volta che mettevo un giubbino in finta pelle. Responso: borse scarpe e giubbini devono essere in vera pelle. Io sono la prima a difendere gli animali, pensate che sono contraria perfino alla ricerca se vengono maltrattati animali, se fosse per me vieterei anche di mangiare carne, ma, ahimè, la carne mi piace e tutti la mangiano, ora parecchi diranno, il cibo non si può paragonare a una borsa, questo è verissimo, ma, la pelle non è come la pelliccia, la pelle è uno scarto dell’industria alimentare (a meno che non sia pelle di coccodrillo), quindi, quelle che dicono “io sono animalista, solo ecopelle” e poi mangiano la carne mi fanno tanto ridere. Io personalmente sono contraria alle pellicce, favorevole alla pelle che è scarto dell’industria alimentare, favorevole alla lana di pecora, l’angora e la pelliccia di mongolia(pelliccia ottenuta pettinando e non scorticando l’animale, quindi non muore nessuno) purchè gli animali non vengano maltrattati ma solo tosati o pettinati, insomma, si può prendere dagli amici animali ciò che ci serve, ma bisognerebbe ringraziarli per quello che ci danno. Si ai materiali naturali, no alla crudeltà.