Xmas mood: all that glitter, all that gold

In questo periodo prenatalizio, durante le vacanze e ad ogni festa, ci piace tanto, ma tanto vestire bene, apparire al meglio e, perché no, indossare cose che non indosseremmo mai in altri periodi dell’anno.

Ogni anno, la voglia di shopping è tanta, i negozi sono addobbati a festa, per le strade ci sono tante splendide luci e per chi ama lo shopping è una gioia fare regali ma soprattutto comprare qualcosa di bello per se da sfoggiare alle feste, o, con la scusa di farsi un regalo comprare un prodotto, magari costoso, che fino ad ora non si era avuto il coraggio di comprare.

L’aria di festa è sempre piacevole, e sia che le feste si passino in famiglia o con gli amici c’ è sempre una cosa che a Natale possiamo fare: luccicare.

Eh si, perché parliamoci chiaro, il maglione in lurex, le paillettes, gli strass, non sono molto adatti durante il resto dell’anno o per l’ufficio (anche se qui vi avevo spiegato come indossarli visto che sono la tendenza di questo inverno).

Quindi, ora la smetto di parlare e passo a mostrarvi alcune idee luccicose per le feste ma anche per aspettarle.

xmas#1

Questo outfit è adatto anche al periodo prefestivo, infatti potete sfoggiarlo in un pomeriggio di shopping, così, tolto il cappotto (ah, il cappotto color cammelllo è un must have di questo inverno) sarete pronte per l’aperitivo con le amiche, ma va bene anche per un party tra amici, dipende da come lo accessoriate, ad esempio, stivali e shopping bag per passeggiare, decolleté e pochette per festeggiare.

xmas#2

Ma adesso entriamo nel vivo delle feste, parliamo degli outfit di Natale, cena del 24, pranzo del 25 e Santo Stefano, questi è meglio comprarli di una taglia in più, giusto per stare comodi a tavola.

xmas#3

Ecco, così sarete carinissime mentre aspettate Babbo Natale, ma anche per aspettare il principe azzurro non è niente male, e mi raccomando non dimenticate un bel paio di calze particolari, magari in pizzo per completare il look. Se invece amate tanto il rosso, è l’occasione giusta per esagerare.

xmas#4

Ma c’è anche chi ama un rilassante Natale in casa, con la famiglia, accanto al caminetto, ecco, in quel caso non devo dirvi io come vestirvi, maglione, leggings, ugg, però io non vi farò vedere l’outfit e nemmeno voi dovrete farvi vedere in giro così, ve l’ho detto, è per un Natale in casa.

Per chi invece a stare in casa proprio non ci pensa, passato Natale, cosa c’è di meglio di una bella passeggiata di Santo Stefano con le persone che amiamo?

xmas#5

E adesso cosa manca, ah Capodanno, Cenone e discoteca?

xmas#6

Che sia oro, argento, rosso, nero o di qualsiasi altro colore le parole d’ordine sono vestitino, sexy, luccicare. E poi completare con gli accessori giusti.

xmas#8
xmas#7

Ma forse stiamo dimenticando qualcosa per luccicare ancora di più, ah certo, il make up

xmas#7

Buone feste a tutti
xoxo Iolanda

Today outfit, real leather question

Today outfit, real leather question
Questo è l’outfit che ho scelto stamattina per uscire, l’immagine non è proprio identica ai vestiti che ho realmente, infatti, la mia maglietta dei Rolling Stones ha la bandiera dell’Inghilterra sulla lingua e il mio giubbino non ha la cintura e i miei stivaletti oltre alle borchie hanno dei veri Swarovsky.
Entriamo nel dettaglio, la maglietta è della Calliope, in cotone, 15 euro circa; il leggings è Tezenis 9,90 euro; il giubbino è di finta pelle ed è della Phard, costava 89,90 euro, ma l’ho pagato all’outlet 27 euro; gli stivalletti sono Albano, 190 euro e la borsa non ha alcuna marca, l’ho presa in un negozietto per 20 euro, è di ecopelle.
Il look nel complesso è molto easy e carino, comodo e primaverile, però quando sono uscita mi sono sentita un po’ a disagio, era la prima volta che mettevo il giubbino, era anche la prima volta che mettevo un giubbino in finta pelle. Responso: borse scarpe e giubbini devono essere in vera pelle. Io sono la prima a difendere gli animali, pensate che sono contraria perfino alla ricerca se vengono maltrattati animali, se fosse per me vieterei anche di mangiare carne, ma, ahimè, la carne mi piace e tutti la mangiano, ora parecchi diranno, il cibo non si può paragonare a una borsa, questo è verissimo, ma, la pelle non è come la pelliccia, la pelle è uno scarto dell’industria alimentare (a meno che non sia pelle di coccodrillo), quindi, quelle che dicono “io sono animalista, solo ecopelle” e poi mangiano la carne mi fanno tanto ridere. Io personalmente sono contraria alle pellicce, favorevole alla pelle che è scarto dell’industria alimentare, favorevole alla lana di pecora, l’angora e la pelliccia di mongolia(pelliccia ottenuta pettinando e non scorticando l’animale, quindi non muore nessuno) purchè gli animali non vengano maltrattati ma solo tosati o pettinati, insomma, si può prendere dagli amici animali ciò che ci serve, ma bisognerebbe ringraziarli per quello che ci danno. Si ai materiali naturali, no alla crudeltà.