MilanFashioWeek2016 tendenze autunno inverno 2017

Conclusa la Milano Fashion Week, analizzate alcune tendenze viste sulle passerelle, oggi, vi propongo altri due stili che saranno in voga il prossimo inverno.

Stile militare

Non sto parlando semplicemente di fantasia camouflage, il prossimo inverno giacche e cappotti dal taglio ispirato a divise di ogni tipo e di ogni tempo saranno le protagonisti.

Gli stilisti propongono colori, decori, bottoni e cappelli in stile militare da mixare ad altri stili per un look grintoso e moderno, godetevi la galleri.

Aprite le foto e scorretele, ci sono i nomi di tutti gli stilisti.

Orientale

Passando dalla Russia ispirandosi ad abiti da Zarina, fino ad arrivare in Giappone con sete, ricami, tagli a Kimono e veri e propri abiti da moderna Geisha, non potete far mancare qualcosa che ricordi l’oriente nel vostro guardaroba invernale.

Tutte le foto sono di Imaxtree.com

Annunci

MilanoFashionWeek tendenze autunno inverno 2016/2017

Avete letto la prima parte di questo articolo dove vi mostro le tendenze per il prossimo inverno con due ampie gallery delle sfilate? No? provvedete subito allora, scorrete in basso o cliccate qui.

Continuiamo, dopo le prime due tendenze svelate nell’altro post ecco cos’altro sarà in voga il prossimo inverno secondo molti stilisti.

Il velluto

Tanto odiato e tanto amato, il velluto negli anni è andato sempre più scomparendo dai nostri armadi e dalle passerelle se non per poche eccezioni, per il prossimo inverno invece torna, fortunatamente non nella versione a coste ma in versione liscia, credo di seta, morbido e luminoso è stato interpretato in molti modi interessanti, sia per look casual che eleganti. Vi lascio la gallery.

Total black

Stile senza tempo, irrinunciabile per molte in inverno, per altre tutto l’anno, vestire di nero non passa mai di moda e gli stilisti lo sanno e propongono per il prossimo inverno look completamente neri resi originali da accessori in colori vivaci, eleganti da trasparenze ad hoc e dettagli luminosi.

Le foto sono di Imaxtree.com fonte sito ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana

MilanoFashionWeek2016 tendenze per il prossimo inverno direttamente dalle passerelle

Siamo al terzo giorno di Milano Fashion Week, le collezioni per l’autunno-inverno 2016/2017 sono in passerella, sono tante e piene di stili diversi, ma molti particolari, pur se interpretati in modi diversi, sono molto ricorrenti, sveliamoli per scoprire le tendenze del prossimo inverno.

Colore

Sulle passerelle milanesi troviamo tantissimo colore, la cosa originale è che per la stagione invernale sono proposti colori vivacissimi, il giallo e l’arancio forte, ad esempio, che negli ultimi anni sono stati protagonisti delle nostre estati diventeranno protagonisti dei nostri prossimi inverni.

Pellicce

Non mancano le pellicce, ci faranno compagnia anche il prossimo inverno e saranno di ogni tipo, ecologiche, vere a fantasia, colorate,addirittura a pois, lunghe corte ricamate o maculate, voluminose o a pelo raso.

Oltre alle vere e proprie pellicce troviamo nelle collezioni cardigan, giacche e cappotti in lana o altri materiali lavorati ad effetto peloso.

Visto che siamo solo al terzo giorno questo articolo potrebbe essere aggiornato, quindi tornate a dare un’occhiata, inoltre leggete qui la seconda parte del post con altre due tendenze.

Tutte le foto sono prese dal sito della Camera Nazionale della Moda Italiana e sono di Imaxtree.com

Milano Fashion Week

Oggi, 23 settembre ha inizio Milano Moda Donna, meglio conosciuta come la Milano Fashion Week.
Le collezioni che verranno presentate alle sfilate sono quelle relative alla primavera/estate 2016.
Per chi come me è a casa vi consiglio di guardarle in streaming su milanomodadonna.it , il sito ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana.
Adesso vado, sono in tempo per Gucci, alle 15.00 e alle 17.00 vi consiglio Alberta Ferretti, mi dispiace solo che non saranno disponibili i live di Fausto Puglisi e Philippe Plein, rispettivamente alle 19.00 e alle 21.00, aspetterò le foto, alle 20.00 però ci consoliamo con Francesco Puglisi.
A domani con le prime impressioni e il resto del calendario.
Ciao

Milano Fashion Week collezioni autunno/inverno 2015/2016 day5 Dolce and Gabbana

Dolce & Gabbana mantengono lo stile di sempre ma dedicano questa collezione alle mamma, infatti fanno sfilare anche Bianca Balti col pancione e alcune modelle con in braccio bebè.

“ti voglio bene mamma” , “per la mamma più bella del mondo”, “un regalo per te” lo troviamo scritto su alcuni abiti, come se un bimbo con un pennello si fosse divertito a pasticciare i vestiti di mamma e poi rose, tante rose rosse, grandi o piccole, sole o a formare un motivo, ricamate, stampate o in rilievo; ma anche tanti disegni, come se li avessero fatti dei bambini (avranno preso ispirazione dall’abito da sposa di Angelina Jolie?)

I tagli degli abiti sono quelli classici della maison.

Immancabili pizzi, trasparenze e decori in stile barocco.

deg

deg2

deg3

 

 

 

Milano Fashion Week collezioni autunno/inverno 2015/2016 day3 Aigner – Versace – Nicholas K

La sfilata Aigner mi ha fatto pensare al film d’animazione Frozen, in particolare al bustino dell’abito che Anna indossa per andare in montagna, sembra proprio questa, infatti, l’ispirazione, la montagna, il bosco e i paesi freddi.

I colori chiari e le tonalità di verde, le pellicce e i colbacchi, i pompon in pelliccia, fanno subito pensare a paese nordici, lontani.

La collezione è di grande eleganza, ci sono sia look da giorno che da sera, grazie all’uso di molti diversi tessuti e materiali sono presenti sia capi morbidi e fluidi, sia capi più strutturati.

Pizzi, pellicce, frange e pompon impreziosiscono gli abiti, alcuni sono proposti in colori tenui, altri in colori più decisi come il verde e il marsala.

Gonne e pantaloni sono a vita alta, gli abiti evidenziano il punto vita e accompagnano la silhouette mentre maglie e capispalla sono più morbidi o voluminosi.

Molto interessanti le borse proposte.

aigner

aigner2

aigner3

 

 

La nuova collezione Versace si allontana un po’ dallo stile proposto negli ultimi anni.

Di Donatella, mantiene femminilità e sensualità, invece, i colori accesi, le fantasie psichedeliche e i loghi vistosi e multicolore ricordano molto le collezioni che Gianni proponeva tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, fino alla sua scomparsa.

I colori vivaci sono presenti in tutta la collezione, sia in look monocromatici, sia in abiti a blocchi di colore, sia in loghi e scritte che decorano abiti neri, è molto presente anche il motivo greco che incornicia la testa di Medusa nel logo della maison.

versace1

versace2

versace3

 

 

Molto originale e fuori dagli schemi gli abiti proposti da Nicholas K, ricchi di stile, trovo che le ispirazioni siano varie, ma tutte dell’inizio del secolo scorso.

I copricapo e gli occhiali ricordano molto quelli degli aviatori dei primi del ‘900 e sono accostati a look total black.

Gli abiti più eleganti e femminili, invece, ricordano gli anni ’20 e il charleston ma sono reinterpretati in chiave moderna.

Altri outfit più particolari sembrano essere ispirati agli abiti del passato delle zone fredde dell’Asia.

La collezione è un mix di capi sensuali, leggeri e con giochi di trasparenze alternati a capi dall’aria più strong, casual e confortevoli.

nk

nk1

nk2

 

 

foto Imaxtree

 

Milano Fashion Week collezioni autunno/inverno 2015/2016 day3 Blumarine – Emporio Armani – Uma Wang

Blumarine non smentisce il suo stile, propone capi molto diversi tra loro, per diverse donne pur mantenendo uno stile in linea con quello della maison e un’ispirazione anni ’70.

I capi sono semplici e lineari ma ognuno arricchito da una particolarità e da una nota di glamour.

I capispalla sono ampi e avvolgenti, i pull sono maxi e le gonne sono o mini o maxi.

Gli abiti più eleganti sono arricchiti in diversi modi, alcuni con plissettature, altri con drappeggi, altri ancora con ampie scollature, sono accomunati da tessuti luccicanti, troviamo infatti tessuti in lurex, metallizzati o glitterati o con decori luminosi.

Altri abiti, più originali sono decorati da grandi rose in rilievo.

blumarine

blumarine2

blumarine4

 

Apparentemente classico ma in realtà sempre fuori dagli schemi, Emporio Armani propone una collezione che si fa ammirare.

Il taglio di ogni singola giacca è unico e lo stesso vale per tutti gli altri capi che siano gonne, pantaloni o abiti.

Tutto è curato nel dettaglio, i particolari fanno la differenza e qui si vede, infatti, oltre ai tagli in se particolari e unici, troviamo ad arricchire i capi balze, pince ed applicazioni.

La collezione, pur avendo un filo conduttore, non presenta un unico stile, accontenta diversi gusti  e diverse esigenze, troviamo infatti look total black per il giorno e look total black per la sera, look coloratissimi casual e altri invece eleganti, troviamo look sobri e originali che potrebbero essere adatti per l’ufficio.

La donna Emporio Armani a parer mio è una donna esigente che vuole distinguersi e vuole il meglio.

ea1

ea2

ea3

 

 

Uma Wang propone abiti dalla forma ampia, abiti che non evidenziano le forme del corpo e in molti casi scendono dritti o morbidi

I tessuti utilizzati danno l’impressione di provenire dal medioevo, ma non sono dai guardaroba dei nobili, anche da quelli dei poveri. Troviamo tessuti damascati o con fantasia che fanno pensare ad abiti antichi, tessuti con particolari “maxi gessature” ed ancora tessuti che ricordano un po’ le coperte vintage.

La particolarità dei tessuti utilizzati dona forme e proporzioni inusuali.

Lo stile è ben definito rimane lo stesso sia per gli abiti da giorno che da sera, sia per quelli più casual che per quelli più importanti ed eleganti.

umawang

umawang1

umawang2

 

 

foto Imaxtree