MilanoFashionWeek tendenze autunno inverno 2016/2017

Avete letto la prima parte di questo articolo dove vi mostro le tendenze per il prossimo inverno con due ampie gallery delle sfilate? No? provvedete subito allora, scorrete in basso o cliccate qui.

Continuiamo, dopo le prime due tendenze svelate nell’altro post ecco cos’altro sarà in voga il prossimo inverno secondo molti stilisti.

Il velluto

Tanto odiato e tanto amato, il velluto negli anni è andato sempre più scomparendo dai nostri armadi e dalle passerelle se non per poche eccezioni, per il prossimo inverno invece torna, fortunatamente non nella versione a coste ma in versione liscia, credo di seta, morbido e luminoso è stato interpretato in molti modi interessanti, sia per look casual che eleganti. Vi lascio la gallery.

Total black

Stile senza tempo, irrinunciabile per molte in inverno, per altre tutto l’anno, vestire di nero non passa mai di moda e gli stilisti lo sanno e propongono per il prossimo inverno look completamente neri resi originali da accessori in colori vivaci, eleganti da trasparenze ad hoc e dettagli luminosi.

Le foto sono di Imaxtree.com fonte sito ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana

Annunci

MilanoFashionWeek2016 tendenze per il prossimo inverno direttamente dalle passerelle

Siamo al terzo giorno di Milano Fashion Week, le collezioni per l’autunno-inverno 2016/2017 sono in passerella, sono tante e piene di stili diversi, ma molti particolari, pur se interpretati in modi diversi, sono molto ricorrenti, sveliamoli per scoprire le tendenze del prossimo inverno.

Colore

Sulle passerelle milanesi troviamo tantissimo colore, la cosa originale è che per la stagione invernale sono proposti colori vivacissimi, il giallo e l’arancio forte, ad esempio, che negli ultimi anni sono stati protagonisti delle nostre estati diventeranno protagonisti dei nostri prossimi inverni.

Pellicce

Non mancano le pellicce, ci faranno compagnia anche il prossimo inverno e saranno di ogni tipo, ecologiche, vere a fantasia, colorate,addirittura a pois, lunghe corte ricamate o maculate, voluminose o a pelo raso.

Oltre alle vere e proprie pellicce troviamo nelle collezioni cardigan, giacche e cappotti in lana o altri materiali lavorati ad effetto peloso.

Visto che siamo solo al terzo giorno questo articolo potrebbe essere aggiornato, quindi tornate a dare un’occhiata, inoltre leggete qui la seconda parte del post con altre due tendenze.

Tutte le foto sono prese dal sito della Camera Nazionale della Moda Italiana e sono di Imaxtree.com

Abbigliamento: le mie marche preferite

Ho detto più volte che quando acquisto dei vestiti (o quando mi innamoro di vestiti che spesso non posso comprare) non bado alla marca, bensì alla qualità e alla vestibilità, ci sono però, e credo che tutte ne abbiamo qualcuna, delle marche che preferisco, sia per lo stile generale adottato dal brand, sia perché quando le indosso mi piace come “vestono” sia perché usano tessuti che mi piacciono, ecco le mie preferite.

In questo articolo non voglio parlare dei miei stilisti preferiti, bensì di brand, marche che si trovano comunemente e che pur non essendo low cost non hanno prezzi inaccessibili (soprattutto in saldo).

Per i look più sportivi di tutti i giorni e per i vestitini che spesso uso per andare a ballare, per gli aperitivi e nelle sere sere d’estate molto spesso scelgo Guess Jeans, ha un’ampia scelta di modelli per quanto riguarda jeans e pantaloni e in base alla propria fisicità ognuna può scegliere il modello più adatto con la piena libertà e consapevolezza che, una volta scelto il modello, può trovarlo in varie versioni, vari colori, vari tessuti e varie applicazioni, ad esempio io ho trovato che mi sta bene il Beverly e ce l’ho in varie versioni e colori, sia jeans che pantalone, comprate in stagioni diverse e ogni volta che vado alla Guess sono consapevole che scegliendo quel modello andrò sul sicuro. Altro articolo che mi piace molto sono i vestitini, mi piacciono molto come vestono e i tessuti sono di ottima qualità, ad esempio, se acquisto abitini in poliestere di altre marche molto spesso mi creano allergia o mi fanno sudare, il poliestere di Guess no, è quasi come una seta.

Sempre di Guess, la linea Guess by Marciano mi piace molto, anche le scarpe sono ottime e comode, è un po’ più cara ma le rifiniture e la qualità sono superiori.

Una marca di cui apprezzo stile e qualità sia perché rispecchia i miei gusti, sia perché spesso le lavorazioni sono innovative è Annarita N, è un po’ cara ma utilizza spesso la seta ed altri tessuti pregiati, quindi, a parer mio, vale la pena spendere soldi per tessuti e lavorazioni ricercate. Ha una vestibilità molto comoda nonostante, spesso, i modelli siano molto particolari.

Altra marca che indosso spesso è Oro Pagoda, marchio poco conosciuto ma con prodotti di altissima qualità completamente made in Italy, avrei voluto parlarne più approfonditamente ma ho scoperto che la fabbrica multimarca che la produceva l’ha ritirata dal mercato, davvero un peccato perché amavo la maglieria, molto innovativa, senza cuciture e gli abiti estivi, in tessuti leggeri e naturali dai tagli sartoriali molto curati.

Sempre per quanto riguarda gli abiti più sportivi, quindi jeans maxi t-shirts e giubbini mi è sempre piaciuta la Zu Elements, soprattutto per i tantissimi particolari e le rifiniture curate. Tutti i modelli sono sempre molto originali e ricchi di particolari come applicazioni, ricami, stampe e cuciture a contrasto, si fanno notare pur rimanendo semplici abiti da indossare nel quotidiano.

Marca che mi piace per la semplicità e qualità dei capi è la Kocca, molto giovanile, pratica e con un buon rapporto qualità prezzo, i capi sono ben rifiniti e mai troppo modaioli, quindi se ne compriamo un capo difficilmente l’anno dopo diremo “è fuori moda” ma lo rimetteremo molto volentieri.

Per quanto riguarda i l’outwear, giubbini capispalla & co. le mie marche preferite sono due: Bellstaff e Peuterey, sono costose ma un capo di quelli dura anche 10 anni, Adatti per chi vuole un capo importante da indossare anno dopo anno, anche perchè sono molto fedeli alla linea dei loro modelli e quindi non “passano” mai.

Per quanto riguarda i franchising dei centri commerciali ho solo due preferenze, e molte forse non saranno d’accordo con me, ma a me ne piacciono appunto solo due: Oysho e Promod.

All’outlet, a parte le grandi firme in saldo, amo Diffusione Tessile, per chi non lo conoscesse è il negozio dei capi “firmati, smarchiati, scontati”, sia per l’ampia scelta, sia perché la maggior parte dei capi è Max Mara. Chi ha buon occhio e tanta pazienza lo adorerà.

Credo sia tutto. Un bacio e quali sono i vostri marchi preferiti?