MilanoFashionWeek tendenze autunno inverno 2016/2017

Avete letto la prima parte di questo articolo dove vi mostro le tendenze per il prossimo inverno con due ampie gallery delle sfilate? No? provvedete subito allora, scorrete in basso o cliccate qui.

Continuiamo, dopo le prime due tendenze svelate nell’altro post ecco cos’altro sarà in voga il prossimo inverno secondo molti stilisti.

Il velluto

Tanto odiato e tanto amato, il velluto negli anni è andato sempre più scomparendo dai nostri armadi e dalle passerelle se non per poche eccezioni, per il prossimo inverno invece torna, fortunatamente non nella versione a coste ma in versione liscia, credo di seta, morbido e luminoso è stato interpretato in molti modi interessanti, sia per look casual che eleganti. Vi lascio la gallery.

Total black

Stile senza tempo, irrinunciabile per molte in inverno, per altre tutto l’anno, vestire di nero non passa mai di moda e gli stilisti lo sanno e propongono per il prossimo inverno look completamente neri resi originali da accessori in colori vivaci, eleganti da trasparenze ad hoc e dettagli luminosi.

Le foto sono di Imaxtree.com fonte sito ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana

MilanoFashionWeek2016 tendenze per il prossimo inverno direttamente dalle passerelle

Siamo al terzo giorno di Milano Fashion Week, le collezioni per l’autunno-inverno 2016/2017 sono in passerella, sono tante e piene di stili diversi, ma molti particolari, pur se interpretati in modi diversi, sono molto ricorrenti, sveliamoli per scoprire le tendenze del prossimo inverno.

Colore

Sulle passerelle milanesi troviamo tantissimo colore, la cosa originale è che per la stagione invernale sono proposti colori vivacissimi, il giallo e l’arancio forte, ad esempio, che negli ultimi anni sono stati protagonisti delle nostre estati diventeranno protagonisti dei nostri prossimi inverni.

Pellicce

Non mancano le pellicce, ci faranno compagnia anche il prossimo inverno e saranno di ogni tipo, ecologiche, vere a fantasia, colorate,addirittura a pois, lunghe corte ricamate o maculate, voluminose o a pelo raso.

Oltre alle vere e proprie pellicce troviamo nelle collezioni cardigan, giacche e cappotti in lana o altri materiali lavorati ad effetto peloso.

Visto che siamo solo al terzo giorno questo articolo potrebbe essere aggiornato, quindi tornate a dare un’occhiata, inoltre leggete qui la seconda parte del post con altre due tendenze.

Tutte le foto sono prese dal sito della Camera Nazionale della Moda Italiana e sono di Imaxtree.com

Gucci uomo 2015 e Alessandro Michele

“La rivoluzione” “favolosa” “geniale” “innovativa” “androgina” sono alcune delle definizioni usate da molti siti di informazione e fashion blogger per la nuova collezione Gucci uomo lanciata dal nuovo direttore creativo Alessandro Michele.

Eh si, per chi ancora non lo avesse saputo dal 21 gennaio ormai Gucci ha un nuovo direttore creativo, Alessandro Michele, ha preso il posto di Frida Giannini e lo ha fatto anche in anticipo visto che lei sarebbe dovuta restare fino a marzo 2015.

Il perché delle dimissioni anticipate non è noto, però, l’aver lasciato il suo ruolo proprio due settimane prima della sfilata maschile per l’autunno inverno 2015/2016 ha fatto si che Gucci sfilasse con la collezione di Alessandro Michele.

Torniamo alla collezione, io non trovo parole per definirla, quindi mi affiderò a quelle della Littizzetto, “siccome ha avuto poco tempo ha preso gli scarti di magazzino di Gucci donna e li ha messi agli uomini … quelle camicie col fiocco sembrano quelle che metteva mia madre negli anni ’80”

Gucci-m-RF15-3872_oggetto_sfilata_430x620

Un-look-della-collezione-Autunno-Inverno-2015-2016-di-Gucci

 

Ecco, si è capito che a me questa collezione proprio non sia piaciuta, potrebbe sembrare che il motivo sia l’immagine androgina ma non è così, anzi, secondo il mio parere gli uomini dovrebbero indossare anche le gonne, (con la stessa disinvoltura con cui le donne oggi indossano i pantaloni però).

Non sarebbe di certo una “rivoluzione” basti pensare al kilt o alle tuniche usate nell’antichità, ho visto anche sfilate in passato con uomini con la gonna che mi sono piaciute molto, vidi un ragazzo alla VFNO con la gonna che sprizzava stile da tutti i pori, insomma, quello che voglio dire è che io sono aperta a tutto, e che la gonna “di Gucci” forse qualcuno l’avrebbe comprata, mentre, questa collezione, chi la metterebbe?

gucci_reference

00120h_20150119152955

Lo stile androgino è molto utilizzato nel mondo delle celebrity, soprattutto tra le rock star che interpretano questo stile in chiave, appunto, rock, l’ho visto interpretato in molte altre declinazioni, dal punk al glamour su tappeto rosso, comunque sempre intriso di tanto stile, sempre ammaliante e sorprendente, sia per le donne che per gli uomini.

00150h_20150119152937

00230h_20150119152941 

In conclusione questa collezione, non è una novità, non si è mai vista in passerella, certo, ma di uomini vestiti così ne sfilano tanti, a Carnevale però, e nemmeno loro osano il sandalo col calzino.

 

 

 

gucci-4

 

ps: spero che durante la lettura dell’articolo e la visione delle foto abbiate tenuto sempre a mente che i modelli sono uomini, o almeno credo.

Frida Giannini già mi manchi.

BLUMARINE Milano Fashion Week 2014

Con Blumarine abbiamo la conferma che i trend del prossimo inverno saranno i pellicciotti, colorati, corti e voluminosi e gli abiti stile kimono. Splendidi i tessuti lucidi e la palette di colori dal blu cina al verde petrolio. Molto japan style le stampe rosse su fondo bianco, giovani ed eleganti i vestitini corti con tocco oro. nel complesso credo che sia una delle più belle collezioni, molto interessanti anche le scarpe e da notare il ritorno delle spalline, le spalline spesso sono sottovalutate e considerate brutte, io invece credo che siano molto utili per rendere proporzionate alcune fisicità.BLUMARINE Milano Fashion Week 2014

ALBERTA FERRETTI Milano Fashion week 2014

Quando ho visto le foto della sfilata di Alberta Ferretti mi sono subito immersa in un’atmosfera gotica e antica, quasi barocca, i colori cupi ma molto raffinati ed eleganti, i tessuti leggeri e ricchi di pizzi e trasparenze si alternano alle stoffe più rigide e ricche di applicazioni; all’improvviso un po’ di colore, colori caldi, luminose e tessuti lucidi con stampe molto particolari, rievocano la preziosa seta dell’antica Cina, la sfilata poi si chiude di nuovo con un tocco gotico, ma più moderno, non barocco, ma molto dark. Ecco gli outfit che mi sono piaciuti di più.Alberta Ferretti

GUCCI Milano Fashion Week 2014

Alcuni dei miei outfit preferiti di Gucci per il prossimo inverno. Mi piacciono molto i colori, sono adatti all’inverno ma sono pur sempre dei colori, non i soliti nero e grigio. Le pellicce colorate, corte e voluminose mi piacciono molto perché sono adatte sia sui jeans come ci propone Gucci sia su abiti più eleganti. I cappottini modello trench e le giacche doppio petto sono splendide per il giorno ma danno quel tocco chic ed elegante che fa sembrare sempre il look curato e sofisticato pur rimanendo casual. Gonne e pantaloni sono a vita alta e le borse e gli stivali molto comodi e neutri, tranne per gli stivali pitonati, solo per chi ama il genere.
Questo era il mio primo post sulla MFW, ce ne saranno altri, quali stilisti siete curiose di vedere?GUCCI Milano Fashion Week 2012