Abbigliamento: le mie marche preferite

Ho detto più volte che quando acquisto dei vestiti (o quando mi innamoro di vestiti che spesso non posso comprare) non bado alla marca, bensì alla qualità e alla vestibilità, ci sono però, e credo che tutte ne abbiamo qualcuna, delle marche che preferisco, sia per lo stile generale adottato dal brand, sia perché quando le indosso mi piace come “vestono” sia perché usano tessuti che mi piacciono, ecco le mie preferite.

In questo articolo non voglio parlare dei miei stilisti preferiti, bensì di brand, marche che si trovano comunemente e che pur non essendo low cost non hanno prezzi inaccessibili (soprattutto in saldo).

Per i look più sportivi di tutti i giorni e per i vestitini che spesso uso per andare a ballare, per gli aperitivi e nelle sere sere d’estate molto spesso scelgo Guess Jeans, ha un’ampia scelta di modelli per quanto riguarda jeans e pantaloni e in base alla propria fisicità ognuna può scegliere il modello più adatto con la piena libertà e consapevolezza che, una volta scelto il modello, può trovarlo in varie versioni, vari colori, vari tessuti e varie applicazioni, ad esempio io ho trovato che mi sta bene il Beverly e ce l’ho in varie versioni e colori, sia jeans che pantalone, comprate in stagioni diverse e ogni volta che vado alla Guess sono consapevole che scegliendo quel modello andrò sul sicuro. Altro articolo che mi piace molto sono i vestitini, mi piacciono molto come vestono e i tessuti sono di ottima qualità, ad esempio, se acquisto abitini in poliestere di altre marche molto spesso mi creano allergia o mi fanno sudare, il poliestere di Guess no, è quasi come una seta.

Sempre di Guess, la linea Guess by Marciano mi piace molto, anche le scarpe sono ottime e comode, è un po’ più cara ma le rifiniture e la qualità sono superiori.

Una marca di cui apprezzo stile e qualità sia perché rispecchia i miei gusti, sia perché spesso le lavorazioni sono innovative è Annarita N, è un po’ cara ma utilizza spesso la seta ed altri tessuti pregiati, quindi, a parer mio, vale la pena spendere soldi per tessuti e lavorazioni ricercate. Ha una vestibilità molto comoda nonostante, spesso, i modelli siano molto particolari.

Altra marca che indosso spesso è Oro Pagoda, marchio poco conosciuto ma con prodotti di altissima qualità completamente made in Italy, avrei voluto parlarne più approfonditamente ma ho scoperto che la fabbrica multimarca che la produceva l’ha ritirata dal mercato, davvero un peccato perché amavo la maglieria, molto innovativa, senza cuciture e gli abiti estivi, in tessuti leggeri e naturali dai tagli sartoriali molto curati.

Sempre per quanto riguarda gli abiti più sportivi, quindi jeans maxi t-shirts e giubbini mi è sempre piaciuta la Zu Elements, soprattutto per i tantissimi particolari e le rifiniture curate. Tutti i modelli sono sempre molto originali e ricchi di particolari come applicazioni, ricami, stampe e cuciture a contrasto, si fanno notare pur rimanendo semplici abiti da indossare nel quotidiano.

Marca che mi piace per la semplicità e qualità dei capi è la Kocca, molto giovanile, pratica e con un buon rapporto qualità prezzo, i capi sono ben rifiniti e mai troppo modaioli, quindi se ne compriamo un capo difficilmente l’anno dopo diremo “è fuori moda” ma lo rimetteremo molto volentieri.

Per quanto riguarda i l’outwear, giubbini capispalla & co. le mie marche preferite sono due: Bellstaff e Peuterey, sono costose ma un capo di quelli dura anche 10 anni, Adatti per chi vuole un capo importante da indossare anno dopo anno, anche perchè sono molto fedeli alla linea dei loro modelli e quindi non “passano” mai.

Per quanto riguarda i franchising dei centri commerciali ho solo due preferenze, e molte forse non saranno d’accordo con me, ma a me ne piacciono appunto solo due: Oysho e Promod.

All’outlet, a parte le grandi firme in saldo, amo Diffusione Tessile, per chi non lo conoscesse è il negozio dei capi “firmati, smarchiati, scontati”, sia per l’ampia scelta, sia perché la maggior parte dei capi è Max Mara. Chi ha buon occhio e tanta pazienza lo adorerà.

Credo sia tutto. Un bacio e quali sono i vostri marchi preferiti?

Trend of Summer 2014: Total White Look

Manca poco alla primavera ed è già tanta la voglia di estate, sbirciando tra le nuove collezioni e le sfilate di alta moda per la primavera/estate 2014 si nota subito che quasi tutte hanno un filo conduttore, prendete nota: il look total white, le trasparenze e l’effetto pizzo. Certo è che questi tre particolari non sono affatto una novità, anzi, possono ormai essere considerati quasi dei classici, è per questo che io definirei questi look “The new classic”.

Io sinceramente non sono mai stata un’amante del bianco, preferisco i colori più vivaci, sono certa però di una cosa, se devo vestirmi di bianco mi piace farlo in estate, di sera, e in total look. Consiglio di non avere pregiudizi verso il bianco del tipo è trasparente, fa sembrare più grassi o cose del genere, gli aniti vanno sempre misurati, perché è pur vero che non bisogna avere pregiudizi, ma è anche vero che con modelli o abbinamenti sbagliati si può rischiare di sembrare dei gelatai o degli infermieri.

Ecco una carrellata di immagini dalle collezioni primavera estate 2014 e dalle sfilate di alta moda, mi piacciono molto perché, pur essendo tutti look total white c’è una vasta scelta di stili differenti, quindi, ammirate, lasciatevi ispirare e fate lavorare la fantasia perché il total white è bello ma la divisa del gelataio no.

PS: MAI di bianco a un matrimonio!!!A meno che non siate la sposa…

Alexandre Vauthier

Alexandre Vauthier

Alexis Mabille

Alexis Mabille

Belstaff

Belstaff

Blumarine

Blumarine

Byblos Milano

Byblos Milano

Chanel

Chanel

Dior

Dior

DSquared2

DSquared2

Elie Saab

Elie Saab

Fendi

Fendi

Versace

Versace

I Must Have secondo me

Ogni anno la moda ci propone e ci ripropone innumerevoli pezzi e outfit per ogni occasione, stagione stile… ci sono abiti che non vanno oltre alla passerella e ce ne sono altri, invece, che accompagnano tutte nella vita di tutti i giorni. Non sapremmo mai a prima vista, guardando una sfilata cosa entrerà nella vita di tutti i giorni, sappiamo però quali sono gli abiti e gli accessori che vogliamo non manchino mai nel nostro guardaroba, quelli che “dobbiamo” avere.

Io posso dirvi quali sono secondo me. Prima di tutto partiamo dagli outwear: giacche, giubbini, cappotti, impermeabili, trench, piumini, chiodi, montoni… Sono tantissimi, per tutti i gusti, tutte le occasioni e tutte le condizioni climatiche. io credo che l’outwear sia il capo più importante perché, oltre a proteggerci è il capo che quando usciamo tutti vedono, quindi credo che debba essere di alta qualità. Quelli a cui non rinuncerei mai sono, a parte il piumino per quando fa molto freddo, il CHIODO DI PELLE e il TRENCH. Li trovo indispensabili, sono versatili in quanto si adattano a molti stili e quindi possono essere abbinati a molti capi diversi. Il chiodo ad esempio è molto rock quindi va benissimo su jeans e capi sportivi ma può essere benissimo messo su abitini leggeri per smorzare e ravvivare un look romantico o su gonne di tulle stile ballerina dark, io amo quelli di Belstaff, Il trench è anche esso un grande classico e, scusate il gioco di parole, è più classico, anche il trench può completare sia look più casual che più eleganti, è molto bello di giorno e quando lo indosso mi fa sentire sempre chic, va bene sia su gonne che su pantaloni, il più bello è quello Burberry.

Per quanto riguarda i vestiti, quello da avere sempre è UNO, “la petite robe noire” cioè il vestitino nero, che dovrebbe accompagnare le ragazze ed evolversi in tubino nero per poi accompagnarle una volta diventate donne. In ogni caso che siano vestitini o tubini, io consiglio di averne due, uno più sobrio e uno più sexy. L’abito nero, non solo è versatile, visto che cambia stile e funzione in base agli accessori ma più farci da salvavita quando proprio non sappiamo cosa mettere. Vi faccio qualche esempio, partiamo dalle ragazze e dall’abitino nero, abbinandolo con golfini, calze coprenti e decolletè  abbiamo un look molto elegante e sobrio, da cena in famiglia e sostituendo con degli stivali le decolletè diventa da passeggiata con le amiche; se invece vi abbiniamo una giacchetta e delle calze velate il look è più da cena col fidanzato o aperitivo, infine, calze a rete o gamba nuda e coprispalle o stola per una festa o per andare in discoteca. Il tubino nero, invece, con scarpe non molto alte e giacca va benissimo per il lavoro, con stola clutch e tacchi alti diventa da gran serata.

Come vi ho già parlato nell’articolo il mondo in una borsa, le borse must have sono una borsa capiente per il giorno, una piccola per la sera e una clutch da sfoggiare quando c’è un’occasione in cui bisogna essere molto eleganti.

Per le scarpe, io sono convinta che non bastino mai, ma, se proprio vogliamo dire quali sono quelle che non devono mancare allora io scelgo: un paio di decolletè nere, un paio di sandali neri eleganti, un paio di scarpe col tacco ma molto comode come ad esempio uno stivaletto alla caviglia con tacco doppio e plateau e poi uno stivaletto basso sportivo per quando si deve camminare molto,tipo Timberland, infine quando vogliamo prenderci un po’ cura dei nostri piedi e farli stare al calduccio un paio di Ugg che sono in vero montone e tengono caldo senza far sudare il piede.

Altro accessorio importantissimo gli occhiali da sole, penso non debba mai mancare un paio di occhialoni neri, per sentirci un po’ dive e un paio di occhiali con le lenti più chiare, tipo gli aviator di Ray Ban, che è un modello che sta bene un po’ a tutti.