Forse non tutti sanno che…curiositàsul mondo della moda 5

Vi ho fatto attendere molto per questo nuovo post delle curiosità, ma ce ne sono così tante ed interessanti che ogni volta è difficile selezionarne tre.

Oggi parliamo di oggetti di culto, capi e accessori molto amati, che non sono nati proprio per essere destinati al fashion ma con gli anni lo sono diventati.

Iniziamo con un accessorio, molto amato, molto famoso, che molti uomini e donne possiedono o desiderano, i famosi occhiali “a goccia” o meglio i Ray Ban modello Aviator.

Per raccontare questa storia dobbiamo tornare indietro di quasi un secolo, nel 1920, quando un Luogotenente Generale appassionato di traversate in pallone aerostatico ne richiese la progettazione dopo aver subito danni alla vista a causa della sua passione.

I primi occhiali a goccia si chiamavano “Ray Ban Anti-glare” e cioè “che bandiscono i raggi anti abbaglio” ed erano pensati proprio per gli aviatori americani.

Solo nel 1937 il brevetto venne depositato, e solo in seguito nacquero nuovi modelli e nuove varianti di lenti. Per l’ingresso dei Ray Ban Aviator nel mondo della moda dobbiamo aspettare però gli anni ’50 che, grazie al cinema, li hanno fatti conoscere in tutto il mondo.

douglasMacArthur

Il generale Douglas Mac Arthur

Ray-Ban-Jim-Morrison-Aviators

Jim Morrison

ray-ban-top-gun

Tom Cruise in Top Gun

ray ban johnny depp

Johnny Depp in Paura e delirio a Las Vegas

ray ban aviator

Alcune versioni più attuali dei Ray Ban Aviator

La seconda curiosità riguarda un capo, oggi simbolo dell’abbigliamento “casual di lusso”, posseduto anche da chi non ha mai praticato lo sport per cui è nata,  la polo Lacoste.

La polo è stata letteralmente inventata dal tennista francese René Lacoste per giocare a tennis e in quel periodo, parliamo dell’inizio del XX secolo fu una vera e propria rivoluzione, infatti, prima della polo, si giocava a tennis in giacca e cravatta.

Lo stesso Lacoste la indossò per la prima volta nel 1926, lui l’aveva chiamata “jersey petit piqué”.

Il coccodrillo apparve in seguito, nel 1927, facendo guadagnate a Lacoste il soprannome de “l’alligatore”.

rene lacoste polo

René Lacoste

rene lacoste giacca

la coste pubblicita

Lacoste - Runway - Mercedes-Benz Fashion Week Fall 2015

NEW YORK, febbraio 2014, Meerchedes Benz fashion Week, sfilata per la collezione autunno inverno 2015/2016

La palette colori delle polo Lacoste

 

Infine, oggi, vorrei parlarvi di un’altro capo, molto più giovane rispetto alla polo Lacoste, nato nel 1995, il pantalone del brand “made in Bologna” Jackerson.

Il pantalone è caratterizzato da toppe in alcantara sulle cosce, colori e accostamenti di tessuti originali e da un fit unico.

La particolarità sono appunto le toppe, ma, da dove nascono? Alcuni raccontano che questi pantaloni siano nati per giocare a golf, in realtà questo capo non è nato per lo sport, ma presenta questa caratteristica data la passione per il golf dei suoi fondatori, insomma, un po’ il contrario di quello che succedeva all’inizio del secolo scorso.

J9

jeckerson.jpeg

J6

J10_new

jspot

 

Per oggi è tutto, spero che questo post sia stato interessante, vi lascio i link delle curiosità pubblicate in passato per chi se le fosse perse…

curiosità 1

curiosità 2

curiosità 3

curiosità 4

Ciaooo