Sfogliando Vogue: le modelle

Giorni fa sfogliavo Vogue Italia di Aprile,dove troviamo le prime foto in cui le modelle sono più scoperte, i primi abiti primaverili o estivi, le prime foto di modelle in bikini, ho fatto una riflessione. La verità è che sono rimasta piacevolmente sorpresa, guardavo le modelle dei servizi fotografici, belle, alte, snelle (sono pur sempre modelle di Vogue) ma, “normali” e per normali intendo “normopeso”, magre si, seno piccolo, ma nessun osso che sporgeva, nessun viso scavato, nessun braccio ossuto, nessuna gamba a forma di bastone, insomma, ragazze belle e in forma, più “in salute” rispetto a quelle in posa per le pubblicità delle case di moda. Certo, magari dal vivo saranno molto più magre di quello che sembrano in foto, magari le curve saranno anche “aiutate” con photoshop, questo non lo so, però so per certo che il messaggio mi piace, vedo ragazze in forma e in salute, non scheletri in posa, insomma, viva Vogue Italia, e viva il messaggio trasmesso alle ragazze, non saremo modelle, non avremo quei fisici, ma tutte, mangiando sano e facendo attività fisica possiamo essere normopeso, la salute è la prima cosa.

Annunci

Le cosa da uomo che non devono mancare nel guardaroba di una donna

Col ritorno dei boyfriend’s jeans mi è tornato in mente quando avevo 15 o 16 anni e tra noi ragazze delle superiori iniziarono a spopolare questi jeans, le prime ad insossarli furono quelle che avevano fratelli più grandi, infatti, il boyfriend’s jeans (letteralmente jeans del fidanzato) era proprio un jeans che noi ragazze “rubavamo” a fratelli e fidanzati, la tendenza dilagò tanto che, anche chi non aveva fratelli o fidanzati da cui “prendere in prestito” quei jeans maschili iniziò a comprare jeans proprio al reparto uomo, lo facevo anche io, fin quando, il boyfriend jeans è apparso addosso un po’ a tutte (non solo a noi più attente alla moda che avevamo previsto la tendenza) diventando un modello ufficiale da donna, ispirato al jeans maschile, venduto regolarmente nel reparto donna.

Con questo aneddoto voglio parlarvi dei capi che, anche se esistono ormai nel reparto donna, è bello rubare a fratelli e fidanzati per essere sempre originali e vestire con stile.

Il primo capo è proprio un jeans maschile, i jeans da uomo di solito hanno meno spazio per il lato B, quindi, sicuramente la taglia da prendere sarà superiore a quella che usiamo di solito, è bello indossato a vita bassa poggiato sui fianchi col cavallo basso, con questo tipo di jeans è concesso il risvoltino, lo abbiamo “rubato” e il risvoltino fa parte del gioco, fa capire che quel jeans non è della nostra taglia ma in realtà è tutto studiato ad hoc.

boyfriend jeans

rihanna-2015-nba-all-star-game-ashish-denim-jacket-jeans-lynn-ban-choker-fendi-bag-2

Rihanna

Secondo capo ma non per importanza è la t-shirt, certo ce ne sono migliaia anche da donna, di diverse forme, con diversi scolli ma, il bello è proprio questo, la vera, classica, originale è quella dritta, da uomo, col girocollo. Non sottolinea le forme, sicuramente sarà un po’ lunga e andrà a coprire parte del fondoschiena ma è questo il bello, su leggings o skinny jeans ci donerà quell’ alone di mistero un po’ sexy  pur restando comode e coperte.

boyfriend's tshirts

La camicia, la classica, bianca o celeste, di qualche taglia in più può essere indossata con una cintura sottile che sottolinei il punto vita rendendola quasi un abitino, perfetto su leggings, ma anche come copricostume per gite in barca o passeggiate in riva al mare abbinato a sandali o ballerine rigorosamente “flat”.

blouse

katemoss gilet

Kate Moss

Il blazer, capo di cui ormai non possiamo fare a meno, i “nostri” (quelli ufficialmente da donna) nascono comunque dall’ispirazione di giacche di divise maschili e si sono evoluti in una miriade di modelli e varianti, i “loro” hanno tagli più classici e sobri, anche i colori e fantasie solitamente sono molto classiche e neutre, possiamo usarle per look anni ’80 o come originali soprabiti da abbinare a uno stile grunge o casual.

boyblazer

cara delevigne man 2

Cara Delevigne

Per tutte le ragazze dall’anima rock è impossibile resistere al chiodo, se il vostro boy ne ha uno glielo ruberete sicuramente e non c’è bisogno che vi dica come abbinarlo perché sta praticamente bene con tutto.

leather jacket

kate moss man

Kate Moss

La canotta a coste di cotone è un capo versatile, pratica quando è necessario vestire a strati ma bella anche quando ci vestiamo a strati solo per “stile”, sexy da sola su un paio di jeans, dona un look androgino usata come sottogiacca.

tank top

kate moss man2

Kate Moss

Altri capi potrebbero essere le felpe, o i giubbotti di jeans ma non solo i capi di abbigliamento possono essere presi in prestito da lui, ci sono donne (compresa me) che amano indossare fragranze maschili o anche accessori come gli occhiali da sole (ottimi per chi ha i linementi marcati) o gli orologi.

cara delevigne sporty

Cara Delevigne

Quelli che vi ho elencato io sono i capi più classici negli usi più consueti, quelli che “vanno sempre” insomma, però quest’anno è tornato di gran moda lo stile androgino, quindi, non solo capi “rubati” ma per le più audaci, via libera a interi look, anche per occasioni eleganti.

cara delevigne man

Cara Delevigne

golden globe lorde

Lorde

E voi? Avete mai “rubato” qualcosa ai vostri padri/fratelli/mariti/fidanzati ?

“Dilemma” di mezza stagione: < >

Continuano i dilemmi di mezza stagione, in questo periodo, non solo non si sa cosa indossare per il tempo incerto ma, avvengono dei cambiamenti di abitudini. Almeno per quanto riguarda me, io in primavera e autunno cambio stile, cambio abitudini nel vestire e mi concedo qualche dettaglio o abbinamento estroso.

spring

In primavera rispolvero uno stile molto più grunge, più casual, scendo dai tacchi degli stivali in attesa di salire su quelli dei sandali (non amo particolarmente le decolletè) e ho più voglia di sperimentare nuovi look. Per fortuna quest’anno ci sono scarpe di tutti i tipi, risultato delle varie tendenze delle scorse stagioni e quindi troviamo tronchetti open toe o peep toe, cut out e altri modelli stravaganti ottimi proprio per questi periodi di incertezze meteo, alcune non sono esteticamente molto belle e non piacciono a tutte io però le aspettavo da anni e non vedo l’ora di sperimentare nuovi outfit con cui abbinarle.

spring shes

Sempre in primavera ritorno ai colori chiari, beige, sabbia, fango, tortora, rosa cipria, …, e tiro fuori i freddi jeans che erano stati abbandonati durante l’inverno per far spazio a calde calze di ogni genere (la commessa di Calzedonia esulta quando mi vede).

spring jeans

Sotto i jeans adoro scarpe tipo Converse All Star, Superga o Vans, purtroppo non posso indossarle perché troppo basse, mi fanno venire mal di schiena, fortuna che quest’anno sono tornate alla grande le mitiche Adidas Stan Smith e le Superstar, danno un tocco retrò e stanno bene con tutto.

spring sneackers

Uno dei capi pass-par-tout è la t-shirt, sotto golfini per le più chic, con felpe per le più sportive, o sotto una camicia oppure maxi sui leggings per le più pratiche.

tshirts

La differenza però, secondo me, la fa il capospalla, in questi periodi è meglio vestire a strati, quindi ottimi i piumini 100 grammi o i trench antivento e ancora parca o giacche di pelle o in denim, in primavera possiamo sbizzarrirci, per proteggerci dall’ultimo (si spera) freddo e in più, scegliendo il capospalla adatto in base a personalità, outfit ed occasione saremo super stilose.

spring outwear

E voi? cosa indossate in primavera? Quali sono i capi o le calzature che preferite?