Sfilata Passaro Sposa “Polvere di Stelle” Collezione 2015

Immaginate un ambiente total black, una passerella a diamante, un maxi schermo, riflettori puntati sulla passerella, musica in sottofondo. Questa era l’ambientazione creato alla Mostra d’Oltremare in occasione della fiera TuttoSposi per ospitare le sfilate in passerella delle nuove collezioni 2015 di abiti da sposa.
image

Una di queste sfilate, l’ultima, quella che ha chiuso in bellezza TuttoSposi, è stata “Polvere di Stelle”, di Pinella Passaro che ha presentato la collezione Passaro Sposa 2015.

La sala era gremita di spettatori, blogger, stampa, tutto sold out e anche di più, tanto che l’ospite d’onore della serata, Riccardo Scamarcio ha detto “C’è più gente qui che allo stadio, e poi oggi il napoli ha vinto, quindi grande festa”.
image

Si, avete letto bene, Riccardo Scamarcio, ha aperto lui la serata sfilando con la stilista Pinella Passaro.

Torniamo alla sfilata, tornate nella sala che vi avevo chiesto di immaginare prima e preparatevi alla sfilata, non a una sfilata normale ma a un vero e proprio spettacolo teatrale.

Il titolo della sfilata, infatti, “Polvere di Stelle”, è stato svelato durante la sfilata/spettacolo, le stelle erano  le cinque famosissime donne che hanno ispirato i diversi stili degli abiti che compongono la collezione.

Cinque donne, cinque stili, cinque parti, cinque balletti introduttivi, più di 60 abiti, così era strutturato lo show.

Brigitte Bardot, (la preferita della signora Passaro), prima stella, primo stile, la signora Passaro (nella breve intervista che le ho rivolto a fine serata) l’ha definita “sobria e chic”, mentre, ha scelto Marylin Monroe per gli abiti ispirati agli anni ’50, Madonna per rappresentare la trasgressione, Grace Kelly il romanticismo e Sofia Loren la femminilità per eccellenza.
image

Ogni parte della sfilata è stata introdotta da un balletto e un defilè di una modella nei panni della “stella”.

Gli abiti che mi sono piaciuti di più sono quelli dello stile Grace Kelly, ma ce n’era per tutti i gusti grazie ai cinque stili completamente diversi tra loro.
La stella preferita da Pinella Passaro, invece, è Brigitte Bardot, perché, come ha detto nell’intervista le ricorda molto una sua cara zia che non c’è più.

L’azienda Passaro ha una lunga storia alle spalle che nasce col commercio di tessuti nella seconda metà del 1800 e la stilista realizza e disegna i suoi abiti da ben 20 anni, infatti, da vera esperta, quando le ho chiesto quale fosse il suo tessuto preferito per la realizzazione degli abiti mi ha risposto “dipenda dal vestito,  l’importante è che sia in seta pura”.
image
Se vi ho fatto venire voglia di ammirare la splendida collezione e assistere ad uno spettacolo unico ed originale sappiate che siete ancora in tempo, la prossima sfilata sarà a Salerno il 23 novembre presso il Teatro Augusteo con nuove scenografie e sorprese.
 

A day in Paris

A day in Paris

Oggi è il primo giorno di vero freddo, il primo giorno in cui si è sentito l’autunno e, non so perché ma l’autunno mi fa pensare a Parigi.
Parigi a sua volta mi fa pensare alla moda, al classico e allo stesso tempo allo stravagante, per questo ho scelto per questo outfit due pezzi molto classici come la 2.55 di Chanel e un semplicissimo tubino a manica corta di Max Mara, le scarpe invece sono un classica decolletè ma con dettagli originali, il pezzo fuori dagli schemi, invece, è il trench di burberry, anche se ha un taglio classico la stampa e i colori lo rendono molto originale, e dove si potrebbe indossarlo se non in una delle capitali della moda?

TuttoSposi, sfilate e special guests finalmente svelati

A Napoli, presso la Mostra d’Oltremare, sabato scorso ha avuto inizio la fiera TuttoSposi, la più grande e prestigiosa d’Europa per quanto riguarda l’universo dei matrimoni.

wpid-logo-tutto-sposi.jpg.jpeg

Sabato 18 ottobre l’inaugurazione è stata un gran successo grazie alla sfilata del famoso Carlo Pignatelli, creatore della maison da sempre nota proprio per gli abiti degli sposi, ospiti speciali sono stati Selvaggia Lucarelli  e Francesco Testi.

Selvaggia Lucarelli , Francesco Testi

Selvaggia Lucarelli , Francesco Testi, Carlo Pignatelli

Ha fatto notizia anche la caduta dello stilista Pignatelli dalla passerella, il quale, fortunatamente non ha subito lesioni e si è subito rialzato.

Selvaggia Lucarelli, oltre a presentare la serata è stata anche insignita di un premio offerto dalla rivista Diva e Donna, consegnatole dal direttore della rivista stessa, Angelo Ascoli.

Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli

Domenica 19 il defilè è stato doppio, prima Stella White e poi Dive & Dame, e l’ospite d’onore per entrambe gli atelier è stato Gabriel Garko.

Nella stessa giornata Francesco Paolantoni ha ricevuto il premio Parthenope che gli è stato consegnato dalla presidente di TuttoSposi in persona, Martina Ferrara.

Stasera, lunedì 20, sta sfilando l’atelier Le Spose di Ersilia Principe e per tutte le serate della settimana ci saranno altri show, il dinner gala dell’Atelier Vanitas, il defilè di Alta Moda Sposa, e molto altro, non solo sugli abiti ma anche su arredo, location, estetica, capelli, fotografia.

Il secondo week end.

Venerdì 24 sera sarà presente il cardinale di Napoli, sua Eminenza Crescenzio Sepe che parteciperà alla cena di gala, con defilè di Alessandra Raimondo, dove saranno presenti 200 coppie che riceveranno la sua benedizione.

Sabato 25 alle 19.30, allo show dell‘Atelier Vanitas sarà ospite Stefano De Martino, il ballerino di Amici che è protagonista con la moglie Belen Rodriguez del catalogo della nuova collezione dell’atelier.
image

Domenica 26, gran chiusura con la sfilata di Pinella Passaro “Polvere di stelle”, ospite Riccardo Scamarcio, protagonista dell’ultimo film di Pupi Avati “Un ragazzo d’oro”.
image

Ecco il programma completo qui. e gli orari qui.
wpid-coppie-ridotta.jpg.jpeg

New collection Passaro sposa alla fiera TuttoSposi

Vi ho già parlato di matrimoni, oggi parleremo di un grande evento legato ad essi. Presso il Parco Fieristico della Mostra d’Oltremare a Napoli,domani 18 ottobre partirà la fiera dedicata ai matrimoni TuttoSposi, che durerà fino al 26. Ogni giorno, tra gli espositori, potrete trovare le persone giuste che state cercando per organizzare al meglio le vostre nozze, ogni pomeriggio un ospite e ogni sera una sfilata di maison prestigiose, il programma sul sito.
Non è questo però l’evento in particolare di cui voglio parlare con voi, bensì di una sfilata che mi sta a cuore, mi sta a cuore perché è una maison della mia provincia, mi sta a cuore perché è un elogio del Made in Italy e un’azienda storica, mi sta a cuore perché ci andavo a fare shopping per le cerimonie con la nonna da bambina, parlo dell’atelier Passaro e della sfilata per la nuova collezione 2015 di Pinella Passaro, ormai molto conosciuta per la sua partecipazione a Detto Fatto su rai 2.
image

Lo show si chiamerà Polvere di stelle e chiuderà la fiera l’ultima sera.
Ecco una piccola anteprima della nuova collezione.
image
Come potete immaginare lo stile della nuova collezione esalterá al massimo femminilità e bellezza e, come ci ha svelato Pinella Passaro, a Detto Fatto e sul suo blog, protagonista sarà il pizzo.
image
Gli abiti Pinella Passaro sono in vendita in esclusiva negli atelier Passaro di Cava de’ Tirreni, Battaglia e Salerno.
L’ingresso alla sfilata è su invito.
Spero che le future spose partecipino, e anche chi non ha ancora in progetto di farlo, alla fiera, potrà sognare un po’.

La moda passa, lo stile resta, il senso estetico si evolve

No, questa non è una lezione di storia della moda, non vi farò ripercorrere tutte le tendenze dei vari decenni, per quanto possa essere interessante e a tratti commovente ma faremo lo stesso un viaggio nel tempo.

Pensate al vostro paio di scarpe preferito attualmente, quello che possedete usate molto e amate, fatto? ok, adesso pensate a quando avevate 14 anni, pensate al paio di scarpe che amavate e indossavate più spesso, fatto?
Sono molto diverse vero?
Ora fate lo stesso con i pantaloni, le maglie, il trucco, i capelli e tutto il resto…

Pensateci bene, chi segue la moda, ha cambiato molto spesso gusti, forse avrà mantenuto lo stile (più femminile, più sportivo, più sofisticato, molto semplice), ma pensateci bene, ciò che prima era bello ora é brutto e viceversa.

Il senso estetico cambia, le mode pure, la domanda è, cosa influenza cosa?

sono le mode ad influenzare le persone e quindi il senso estetico o è il senso estetico che si evolve ad influenzare le tendenze?

Le mode, ciclicamente ritornano, rielaborate, in una nuova chiave, ma ritornano e ogni volta succede una cosa, immancabilmente ricaschiamo nella trappola, compriamo qualcosa che un anno prima non avremmo mai comprato, o qualcosa che al “turno” precedente avevamo etichettato come orribile o al contrario definiamo orribile qualcosa che amavamo.

Secondo voi sono così bravi gli stilisti a creare quello che ci piacerà o sono più bravi gli esperti di moda a prevedere cosa ci piacerà di quello che gli stilisti hanno proposto?

Siamo noi che influenziamo loro o loro che influenzano noi?

Commentate, commentate, commentate…
XOXO Iolanda

wedding

image

oggi parleremo di un argomento un po’ spinoso, il matrimonio, no, non il matrimonio inteso come vita matrimoniale ma il giorno del matrimonio e soprattutto tutti i preparativi che lo precedono e gli intoppi che potrebbero esserci anche durante.

certo, di matrimoni se ne parla tantissimo, ci sono riviste specializzate, interi blog e manuali dedicati, poi ci sono le tradizioni, il galateo e tutte le amiche e i parenti che vogliono dire la loro.

prima di entrare nello specifico voglio fare una premessa e dire come la penso io, il matrimonio è il giorno degli sposi, al centro dell’attenzione dovrebbero esserci loro e la giornata dovrebbe essere come piace a loro, purtroppo, molto spesso si ci ritrova a fare una cerimonia e una festa secondo il volere di parenti e le comodità degli invitati e molto spesso si invitano anche persone poco gradite per svariati motivi.

premesso questo, più nello specifico io penso che una buona cerimonia dovrebbe conciliare due cose,in questo ordine, buone maniere e tradizioni.

per molte coppie il giorno del matrimonio è un sogno, è una giornata un po’ magica da trascorrere in modo diverso dal solito, dove si può giocare ad essere come si vorrebbe, per altre coppie è un grandissimo stress.

La prima scelta importante “cerimonia civile o religiosa?” seguita da “in grande o per pochi intimi?”
“a pranzo o a cena?” ecco, a quest’ultima si può rispondere dicendo che secondo il galateo la cerimonia dovrebbe essere prima di mezzogiorno, e qui torna utile quello che dicevo prima, consultando il galateo, scegliendo di fare un matrimonio all’insegna delle buone, maniere ci si risparmia un bel po’ di stress.

I preparativi ormai iniziano sempre con più anticipo, ci sono cose a cui pensare che nemmeno si immaginano, e poi? e poi vorrei citare Enzo Miccio “sono gli invitati che rovinano il matrimonio”.
Eh si, perchè per quanto si possa pianificare tutto in modo impeccabile alcune cose proprio non si possono evitare come chi si veste di nero, è un matrimonio, non è un funerale. Immancabilmente c’è sempre quella vestita completamente di nero, spezzatelo almeno con qualcosa di colorato o bianco dico io, no, ho visto addirittura matrimoni dove il 90% delle invitate era vestito di nero.
All’altro 10% di solito viene in mente di vestirsi di bianco, come la sposa, oppure color crema o avorio o panna, senza pensare che anche la sposa potrebbe aver optato per uno di questi colori.
Poi ci sono quelle convinte che stanno andando alla prima della Scala e si presentano in abito lungo da sera.

La parrucchiera, l’estetista, altre figure importanti per i preparativi del grande giorno, la domanda è perché i loro servizi se rivolti ad una sposa triplicano di prezzo?

e la scelta dell’abito? c’è chi lo sogna fin da bambina, chi sogna di vestirsi da principessa per quel giorno, ma non sarà che molte donne, come me non ne possono più di abiti che somigliano a meringhe o abat jour?

a proposito di vestiti, anche l’uomo può sbagliare, ad esempio il tait va di giorno.

poi c’è anche la competizione, la torta con più piani, l’acconciatura con più exstension, il velo più lungo, il pranzo a più portate…

solo a parlarne mi è venuto un gran mal di testa, wedding planners aiutateci voi!!!

e voi? cosa ne pensate dei preparativi? e come sognate il vostro matrimonio? e per chi quel giorno lo ha vissuto già, come è stato? lo avreste voluto diverso?