Make up brushes, cura e lavaggio: come lavare i pennelli da trucco

Oggi ho lavato i miei pennelli da trucco e ho pensato di raccontarvi come faccio. Io adoro la mia collezione di pennelli da trucco e ne ho molta cura, l’ho fatta poco alla volta, negli anni, scegliendo i pennelli con cura, cercando quelli che mi servivano ma a prezzo basso, senza rinunciare alla qualità. Se vi interessa sapere quali ho fatemi sapere nei commenti e ve ne parlerò in futuro, in questo post vi parlerò solo di come pulirli.

Per prima cosa voglio fare un appunto sulla frequenza del lavaggio, tempo fa ho assistito ad una discussione assurda di ragazze che litigavano chi diceva di lavarli una volta l’anno, chi una volta a settimana, chi ad ogni utilizzo… insomma, non riuscivano ad uscirne, io però posso darvi il mio modesto parere, io non sono una make up artists e mi rivolgo a quelle come me, che amano truccarsi ma appunto non sono delle professioniste, in realtà non c’è una frequenza precisa con cui lavare i pennelli, dipende, escludiamo però due opzioni e cioè, una volta l’anno e ad ogni utilizzo, cioè, non fateli sporcare tantissimo, ma nemmeno dovete lavarli sempre visto che non siete delle truccatrici e usate i pennelli fondamentalmente solo su voi stesse.  Normalmente quelli che usate più spesso vanno lavati più di frequente e quello del fondotinta ha bisogno di essere lavato più spesso di quello del fard visto che un fondotinta liquido imbratta le setole in tutt’altro modo rispetto a una polvere.

Ma basta divagare, passiamo alla pratica.

  1. Primo step, riempio il lavandino o una bacinella con acqua tiepida e un po’ di sapone neutro o shampoo, sempre neutro e vi immergo i pennelli o comunque la parte delle setole.
  2. Step due, metto una goccia di sapone sul dorso della mano e lo stempero col pennello che sto pulendo, sciacquo nella bacinella e ripeto finché il pennello non smette di rilasciare colore. Se il pennello ha le setole naturali e sono un po’ dure, applico una goccia di balsamo, altrimenti passo direttamente allo step successico. (andateci piano col balsamo e non usatelo ad ogni lavaggio perché delle setole troppo morbide non catturano il prodotto e vi ritrovereste un pennello che “non scrive”).
  3. Sciacquate il pennello sotto acqua tiepida corrente.
  4. Tamponatelo in un asciugamano pulito e ridate alle setole la forma originaria.
  5. Per l’asciugatura io stendo un asciugamano pulito sullo stendipanni e ci poggio sopra i pennelli in posizione orizzontale, dopodichè ripiego l’asciugamano su se stesso, in modo che i pennelli siano tra due strati di spugna e fisso i lati con le mollette.

Dopo qualche ora saranno asciutti e di nuovo pronti all’uso.

Per quanto riguarda la conservazione è meglio non metterli in un bicchiere a mo’ di spazzolino da denti, andrebbero tenuti al buio e protetti dalla polvere, quindi è meglio conservarli in una delle apposite custodie, oppure se non vi va di comprarla metteteli chiusi in una scatolina di cartone o una semplice pochette da trucco.

Se volete saperne di più sull’argomento pennelli da make up fatemi sapere. Spero di essere stata chiara e soprattutto utile. Un bacio

Immagine

Annunci

Un pensiero su “Make up brushes, cura e lavaggio: come lavare i pennelli da trucco

  1. Pingback: Beauty blender e muffa, cosa fare? | CHASSEURSDECHAUSSURES: Iolanda Niglio fashion blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...