Il mondo in una borsa

La porto sempre con me, senza di lei mi sento nuda, completa il mio look e contiene il mio mondo, sto parlando della mia borsa, anzi, delle borse in generale, le migliori amiche di noi donne.

The “bags” are the girls best friends

La borsa racconta un po’ la nostra storia, basta guardarla e dal modello capiamo subito lo stile di chi la porta, e, se potessimo rovistarci dentro capiremmo anche un po’ della sua vita, delle sue abitudini, secondo me la borsa è un mondo, un mondo un po’ fatato però, dove custodiamo ciò che amiamo portare sempre con noi.

Le mie borse preferite sono quelle a spalla e a mano, non amo le tracolle perché sono troppo sportive rispetto al mio stile, ultimamente però ho visto in giro molte borse a tracolla “chiccosissime” da abbinare ai boots bassi che vanno tanto di moda dallo scorso inverno.

Spesso compriamo tante borse, e più ne abbiamo, più ne vogliamo, un po’ come per le scarpe, c’è quella piccola da sera e quella enorme da giorno e poi quella “comoda” e poi “di questo colore mi manca” e “quella è in saldo”. La verità è che poi tutte queste borse non sono indispensabili, ne basterebbero poche ma buone, è una scelta, io ho scelto di averne tante, buone e in saldo.

I must have, secondo me, sono due, o al massimo tre, e le prime due sono anche le borse più famose al mondo, la Birkin di Hermes e la 2.55 di Chanel, ma, oltre ad essere molto famose, sono anche molto costose. Secondo me, chi può permettersele dovrebbe comprarle subito, infatti sono un vero e proprio investimento, aumentano sempre di valore. Chi invece non può permettersele, cioè la maggior parte delle persone dovrebbero almeno ispirarsi da loro, o meglio, scegliere delle borse che si ispirino a quei famosi modelli. Non dico di comprare dei falsi, ma come chiunque ama la moda avrà sicuramente notato se ne trovano tantissime e per tutte le tasche, a partire da quella in ecopelle a 20 euro fino ad arrivare a quella in vera pelle ma di marca sconosciuta che sta sui 200 euro (spiccioli rispetto ai prezzi delle originali). Io personalmente scelgo sempre borse in vera pelle, mi piace che sia la borsa ad adattarsi al corpo e ai movimenti e non viceversa.

La terza borsa, secondo me, è una shopper, di quelle capienti che stanno su tutto da trascinarci dietro quando non abbiamo voglia di stare lì ad abbinare i vestitit e il resto, tipo la Neverfull di Louis Vuitton o la All In di Fendi.

Tra le borse firmate che mi piacciono di più vi segnalo, di Hermes, oltre alla Birkin, la Kelly; di Fendi, l’intramontabile Baguette e la splendida Peekaboo, di Louis Vuitton  Alma, Neverfull e la Pochette Accessoires.

Per le borse ci sono solo due regole, grandi, comode e capienti di giorno, piccole ed essenziali la sera. Una volta rispettate queste due regole ci si può sbizzarrire, si possono scegliere i materiali i modelli e i colori che più ci piacciono. Un look molto basic può essere “stravolto” e diventare un look unico solo aggiungendo una borsa molto particolare, colorata o con applicazioni preziose, basta pensare ad un abito da sera, quelli da red carpet, immaginatelo abbinato ad una grande borsa di cuoio a spalla e poi immaginatelo con una piccola clutch luccicante.

Ogni outfit ha la sua borsa e ogni borsa ha la sua personalità, basta trovare quella giusta.

Annunci

Un pensiero su “Il mondo in una borsa

  1. Pingback: La lista dei desideri di chi ama la moda #1: le borse | chasseurs de chaussures

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...